• Sport Slide
    Ambiente
Rispettare e valorizzare la montagna

Percorso educativo in montagna scolaresche

------------------------------------------

Percorso educativo in montagna scolaresche nella cornice della Val Seriana: attività educative rivolte a bambini di ogni età per conoscere tutti i segreti delle nostre montagne.

Alcune delle attività proposte da scuolainmontagna si propongono di indagare il binomio uomo-ambiente partendo da un’analisi l’iniziale scontro tra il fattore umano e la montagna, che solo nel tempo ha saputo tramutarsi in armonica coesistenza e dedizione: si torna nel passato per esaminarlo dal punto di vista storico, umano, economico, ambientale, per arrivare alla radice dei motivi che spinsero l’uomo a colonizzare e condividere un territorio difficile e quanto affascinante.

Topografia e orientamento
Imparare a leggere una carta topografica utilizzando la bussola è fondamentale ai fini della scoperta del territorio: preparare e organizzare l’escursione anche sulla carta significa capire dove si è diretti quali ostacoli e ambienti si possono incontrare. Conoscere le tecniche topografiche è quindi importante per la sicurezza ed è divertente cimentarsi nella gara di orientamento con i compagni.
Necessario vestire abbigliamento comodo, scarpe adatte o scarponcini. In caso di neve o pioggia: cappello, guanti, giacca pesante.
Meteorologia e nivologia
Osservare i cristalli di neve con le dimensioni diverse è importante per analizzare il manto nevoso e per prevedere il pericolo delle valanghe. Capire i mutamenti atmosferici e climatici ci aiuta a individuare il periodo più idoneo per organizzare l’escursione preparando l’abbigliamento e le attrezzature più adatti in base alle condizioni meteorologiche.
Necessario vestire abbigliamento comodo e pesante, scarponi o doposci, cappello, guanti e occhiali.
Esercitazione con cane da valanga
Capire come s’interviene e quali sono gli strumenti utilizzati dal Soccorso Alpino e Unità Cinofila per l’intervento in caso d’incidente in valanga è molto importante per imparare a valutare il pericolo e per portare i primi soccorsi. L’esperienza diretta della ricerca con il cane del compagno nascosto nella buca, è emozionante e permette di riconoscere l’amore che spinge il cane a lavorare per il suo conduttore.
Necessario vestire abbigliamento comodo e pesante, scarponi o doposci, cappello, guanti e occhiali. Indispensabile coccolare il cane.
Uomo e l'ambiente
La cultura e il folclore che oggi ci permettono di vivere la montagna come svago e divertimento nascono con l’uomo primitivo. Egli ha saputo costruire con l’ambiente un rapporto prezioso di salvaguardia e di tutela che l’ha condotto fino ai nostri giorni, fornendogli il riparo e la sussistenza quotidiana senza la quale non avrebbe potuto sopravvivere agli elementi. Il percorso a ritroso nella storia dell’uomo e la scoperta dei luoghi dove ha sviluppato le sue radici è affascinante e coinvolgente.
Necessario vestire abbigliamento comodo, a cipolla, e scarponcini.
Alla scoperta della miniera
Un viaggio al centro della terra per capire cosa abbiano rappresentato le miniere per l’economia delle valli alpine e per scoprire i preziosi metalli che hanno dato all’uomo la possibilità di evolversi e sopravvivere. Con il laboratorio di mineralogia si raccolgono e catalogano i campioni di minerali alla scoperta della composizione chimica del pianeta.
Necessario abbigliamento pesante, con guanti e cappello e scarponcini; sul posto saranno consegnati stivali e cerata per l’ingresso in miniera.
La centrale idroelettrica
La consapevolezza che l’energia debba essere “pulita” ci ha indotto a rivalutare l’importanza delle centrali idroelettriche che in Alta Valle Seriana sono in grado di fornire enormi quantitativi di elettricità attraverso la grande disponibilità di acqua che scorre nei torrenti e nei fiumi. Scoprire, attraverso le informazioni dei tecnici della centrale come si produce energia, quali sono i meccanismi utilizzati e le leggi della fisica che li governano, è interessante per farci capire quanto anche noi possiamo collaborare alla salvaguardia delle risorse.
Necessario preparare la visita con una introduzione scolastica sull’argomento.
Osservazione della fauna alpina
L’escursione attraversa il bosco per osservare gli aspetti ecologici, economici, di regimentazione delle acque, del passaggio delle stagioni rispetto alla fauna. Le soste permetteranno di osservare da vicino gli ecosistemi e anche gli equilibri che nel tempo e con l’intervento dell’uomo, si sono alterati. Il pranzo si consumerà in baita con prodotti tipici e nel pomeriggio è prevista l’osservazione dal vivo della fauna maggiore tra cui gli stambecchi e con un po’ di fortuna i camosci che completerà la giornata.
Necessario vestire abbigliamento comodo, a cipolla, e scarponcini. Portare uno zainetto non troppo pesante con l’occorrente per la giornata, oltre a binocolo, bussola e torcia.
Astronomia
Lontano dall’inquinamento luminoso si possono osservare stelle e pianeti servendosi del telescopio per scoprire la Via Lattea e le costellazioni che per millenni hanno ispirato e affascinato l’uomo, nelle arti e nella vita quotidiana.
Necessario abbigliamento pesante, berretto e guanti.
Falò e grigliata sul fiume
Una cena inconsueta all’aperto con cibo alla griglia e polenta in riva al torrente. Poi il falò e i canti, le lanterne dei desideri e il rientro ascoltando i suoni e i rumori del bosco e della notte nella suggestione del cammino nel buio.
Necessario abbigliamento pesante, scarponcini, torcia e uno zainetto con l’occorrente per stare fuori la sera.
I pericoli della montagna
Dopo una breve introduzione teorica si parte per l’avventura: utilizzando corda e moschettone si percorre l’alveo del torrente praticando ponti tibetani, carrucole, attraversamenti e risalite per imparare ad affrontare gli eventuali pericoli che la montagna può palesare.